CHI SIAMO

Lo  Studio Nutrizionistico Mari basandosi sui progressi scientifici a favore di un ruolo cruciale dell'alimentazione sullo stato di salute, offrendo consulenze che possono favorire la prevenzione di diverse malattie. Lo Studio Nutrizionistico Mari si occupa di nutrizione proponendo diete personalizzate in grado di ristabilire uno stato di salute e benessere psicofisico attraverso una perdita graduale, ma duratura nel tempo.

La Dott.ssa Mari con la sua esperienza fornisce assistenza e consigli fino al raggiungimento del peso desiderabile e per il suo mantenimento. 

La Dott.ssa Mari

Nel 1998 ha superato i test d’ingresso per l’iscrizione al Corso di Laurea quinquennale  in  Biotecnologie indirizzo medico,  presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

Nel 2000 ha cominciato il tirocinio per la stesura di una tesi sperimentale, in un laboratorio di ricerca. 

Il tirocinio, della durata di tre anni, è stato svolto presso i laboratori del Dipartimento di Biologia e Patologia Cellulare e Molecolare “L. Califano” della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, presso il Secondo Policlinico di Napoli. Durante questo periodo la Dott.ssa Mari si è occupata di esperimenti di ricerca di base sul ciclo cellulare, nello specifico sul Checkpoint di fase M e sui meccanismi molecolari ad esso correlati.

Nel luglio del 2003 si è laureata col massimo dei voti, con tesi sperimentale dal titolo: “L'attività delle kinasi ciclina dipendenti è necessaria per il Checkpoint che controlla il fuso mitotico”.

Dal 2004 al 2005 ha frequentato un Master di II livello in Biotecnologie avanzate presso il Centro di Ingegneria genetica CEINGE Biotecnologie avanzate s.c.a.r.l., conseguendo il titolo di “Esperto nel settore delle Biotecnologie Avanzate per la diagnosi e la terapia molecolare”.

Durante questo periodo la Dott.ssa Mari si è occupata sia di progetti di ricerca, che delle attività di routine di diagnostica nell’ambito di patologie onco-ematologiche.

Nel 2005 si è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica.

Durante il periodo di iscrizione alla Scuola ha svolto differenti attività di tirocinio presso i laboratori diagnostici di competenza della Scuola presso l’Azienda Ospedaliera del Secondo Policlinico di Napoli. Nello specifico si è interessata di diagnostica nel settore dell’immunopatologia, della virologia molecolare, delle patologie tumorali e del metabolismo, ha inoltre svolto attività di laboratorio di immunoematologia e medicina trasfusionale presso il Centro trasfusionale del Secondo Policlinico di Napoli.

Oltre alla Scuola di Specializzazione, la Dott.ssa Mari tra il 2005 ed il 2010 ha svolto anche attività di ricerca presso diversi laboratori.

In particolare dal 2005 al 2007, ha frequentato i laboratori del Dipartimento di Patologia Cellulare e Molecolare “L.Califano” della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”, presso la suddetta Azienda Ospedaliera.

Durante questo periodo si è dedicata ad attività di ricerca nell'ambito della diagnostica precoce di patologie autoimmuni, anche in collaborazione con l'azienda T.O.R. di Udine per la costituzione di un kit di diagnosi precoce per la sclerodermia.

Nel 2005 ha coordinato un gruppo di lavoro ed ha poi redatto un progetto d’azienda, vincitore della competizione regionale START CUP 2005.

Lo stesso progetto ha partecipato anche al PNI (premio nazionale per l’innovazione) 2005 svoltosi a Padova.

Il 24/11/2005 la Dott.ssa Mari è stata invitata a presentare lo stesso progetto ad un incontro sul tema LE IMPRESE DELLA SALUTE, organizzato da CAMPANIA START UP, svoltosi presso la Città della Scienza, a Napoli.

Nel 2007 con l’ampliamento del progetto del 2005, ha nuovamente partecipato e vinto la competizione regionale START CUP. Nello stesso anno, grazie all’attrazione di Venture Capitalists si è arrivati alla effettiva fondazione di un’azienda operante nel settore delle biotecnologie.

Dal maggio 2008 al novembre 2009 , dopo aver vinto una borsa di studio biennale, si è dedicata al progetto “Pediatric gastroenterology research”, svolgendo attività di ricerca presso i laboratori del Dipartimento di Pediatria della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli “Federico II”. Qui si è dedicata principalmente alla determinazione dei livelli di stress ossidativo sia in sistemi sperimentali, quali cellule in coltura e tessuti bioptici, che in campioni biologici di bambini affetti da HIV-1 e bambini affetti da fibrosi cistica.

Da gennaio a ottobre 2010 ha svolto attività di laboratorio presso il Dipartimento di Anatomia Patologica e Citopatologia dell'Università “Federico II”, per la stesura di una tesi sperimentale a completamento delle attività della Scuola di Specializzazione.

Durante questo periodo si è interessata di anatomia patologica, ed in particolare ha standardizzato un protocollo per immunoistochimica per due anticorpi (anti-CD133 e anti-CD166) su campioni paraffinati di tumori del colon-retto, per consentire l’individuazione della componente delle cellule staminali tumorali.

Nel settembre 2010 si è specializzata col massimo dei voti, con la tesi dal titolo: “Identificazione e caratterizzazione fenotipica della frazione cellulare staminale su sezioni paraffinate di tumori del tratto gastro-intestinale”

Nell’ anno accademico 2010-2011 si è iscritta alla Facoltà di Biotecnologie dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” al corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche.

Nel Giugno 2011 ha conseguito col massimo dei voti, una seconda laurea in Biotecnologie mediche, con una tesi sperimentale dal titolo: “Regolazione degli enzimi DUOX da parte dei radicali dell'ossigeno” .

Dal luglio 2011 al gennaio 2012 ha frequentato il Laboratorio di Medicina Molecolare e Genomica della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Salerno. Qui con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa dal titolo "Attività di ricerca di biologia cellulare con attività di laboratorio per la generazione di cloni esprimenti in modo inducibile (tet-on) mutanti di recettori nucleari"

Nel corso del 2012 ha svolto attività di volontariato presso l’ambulatorio di nutrizione e dietetica del Secondo Policlinico di Napoli.

Nel 2013 ha frequentato il corso di perfezionamento “Educazione alimentare e prevenzione delle malattie dismetaboliche”, presso il Dipartimento di Biologia - Sezione di Fisiologia dell'Università degli studi di Napoli “Federico II”.

Nel 2013 ha cominciato l'attività come libero professionista aprendo lo STUDIO NUTRIZIONISTICO MARI.

Corsi di approfondimento e seminari

  • Corso di informatica presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”
  • Corso di spettrofotometria UV-vis presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”
  • Corso di inglese scientifico durante il master di II livello
  • L’Oncologia nel segno dell’umanizzazione Congresso internazionale "HIGHLIGHTS IN ONCOLOGY"
  • 20mo Anniversario della Fondazione "Nuove veicolazioni farmacologiche e piattaforme tecnologiche per la diagnosi e terapia di tumori e malattie cronico-degenerative" I.N.T. Fondazione “G. Pascale”

  • Dall’estrazione dell’RNA all’analisi dei dati: ottimizzazione del flusso di lavoro di un esperimento di espressione genica 
  • Real Time PCR : from low to high throughput
  • I trattamenti integrati nelle neoplasie colorettali : una scommessa irrinunciabile
  • 4D Confocal Microscopy & High Content Screening Solutions
  • La community immunologica delle T-REG
  • Il Risk Management in Radiologia
  • VII edizione giornate ematologiche salernitane : la gestione delle complicanze nelle patologie onco-ematologiche
  • Gene expression analysis; from the beginnings to the state of the art. The relevance of reference genes, RNA quality and the importance of MIQE guidelines” e “HRM the Bio-Rad way. New opportunity for genomic screening and mutation analysis with real-time PCR instruments
  •  Le immunodeficienze: clinica e diagnostica di laboratorio
  •  Il laboratorio di anatomia patologia bio-molecolare: dalle tecniche all'applicazione diagnostica, quale presente e quale futuro
  •  Approccio Diagnostico Multidisciplinare nelle sindromi mielodisplastiche per una terapia mirata
  •  Attualità e prospettive nella diagnostica molecolare
  •  Le Reazioni avverse agli alimenti e le principali tecniche diagnostiche
  •  I Percorsi della PMA – Secondo Workshop teorico – pratico di I e II livello
  •  Competenze di base del counselling in ambito sanitario
  •  La comunicazione come strumento di sanità pubblica per guadagnare salute: gli stili comunicativi e la pianificazione
  •  La comunicazione come strumento di sanità pubblica per guadagnare salute: il marketing sociale e il confronto con i nuovi media
  •  Aderenza e qualità della vita nella terapia sostitutiva con ormone della crescita
  •  La Flora batterica intestinale ed i Probiotici: dalla Biologia alle applicazioni terapeutiche
  •  Comunicare la professione: il ruolo strategico della comunicazione in sanità.  

Pubblicazioni, Abstract e Comunicazioni orali

- The spindle checkpoint requires cyclin-dependent kinase activity.

  D'Angiolella V, Mari C, Nocera D, Rametti L, Grieco D. Genes Dev. 2003 Oct 15;17(20):2520-5.

- Zinc acts as intestinal fuel promoting enterocyte proliferation with a MAPK- and GSH-dependent mechanism.

R.Berni Canani, M.Penza, C.Mari, A.Braucci, A.Guarino;

42nd Annual Meeting of European Society for Paediatric Gastroenterology Hepatology and Nutrition (ESPGHAN 2009),    Budapest. 2009

- Lactobacillus Rhamnosus GG (LGG) induces enterocyte proliferation and differentiation through the activation of MAP Kinases, PI3K/AKT and

-Glutathione (GSH) signalling.

 V.Buccigrossi, C.Armellino, E.Ruberto, M.Oliva, C.Mari, G.Polito, A.Guarino;

5th Probiotics, prebiotics and new foods Università Urbaniana, Roma 2009.

- Conceiving health claims for food in infancy. A.Guarino, V.Buccigrossi, C.Mari

5th Probiotics, prebiotics and new foods Università Urbaniana, Roma 2009.

- Aumento dello stress ossidativo a livello intestinale in bambini con infezione da HIV.

 A. Giannattasio, MT. Russo, A. Barbarino, C. Mari, M. Caiazzo, LR. Assante, M. Oliva, A. Guarino. SIGENP 2009

- I probiotici: differenze compositive e ricadute pratiche.

 A. Guarino, A. Lo Vecchio, C. Mari Giornate della pediatria milanese 2009.